Consigli per risparmiare energia con i Condizionatori

I condizionatori d’aria, sia portatili che fissi consumano molta energia elettrica. Ne abbiamo già parlato nell’ articolo dedicato ai consumi del condizionatore. Possiamo anche attenderci un assorbimento di 1000 watt per ogni elemento, dipende ovviamente dal modello, dalle situazioni climatiche e dalla temperatura desiderata.

Di seguito vogliamo darvi una serie di consigli per “abbassare” il consumo dei condizionatori:
-se il condizionatore è installato in una stanza che comunica con quella adiacente che ha temperatura più alta (d’estate) o più bassa (d’inverno) è bene chiudere la porta per isolare l’ambiente. Risparmieremo energia grazie al fatto che l’apparecchio non dovrà compensare la differenza di gradi centigradi.
Lasciate dello spazio libero intorno all’ unità esterna o a quella interna. Garantendo la circolazione dell’ aria eviterete che il condizionatore lavori “sotto sforzo” assorbendo maggiore energia elettrica.
-Durante le ore più calde abbassate tutte le tapparelle, ovviamente ricordate di chiudere sempre porte e finestre durante l’utilizzo dei condizionatori.
Non impostate il condizionatore su temperature troppo basse d’estate e troppo alte d’inverno (condizionatori a pompa di calore), soprattutto se c’è molta differenza con la temperatura esterna. D’estate potete stare bene anche a 24-25 gradi mentre d’inverno selezionate 18-19 gradi di giorno che possono scendere tranquillamente a 16-17 durante la notte.
Evitate di stare sotto al getto d’aria che esce dal condizionatore dove la temperatura è molto alta o molto bassa. E’ sempre preferibile che il flusso venga diretto verso una zona della stanza dove di solito non sono presenti persone.
Utilizzate condizionatori modelli inverter perchè consumano di meno, a questo proposito andate a riguardare l’articolo meglio On-Off o Inverter.
Accendete il condizionatore solo se non potete farne a meno, i classici ventilatori smuovono l’aria e non abbassano il tasso di umidità ma potrebbero farci respirare, specialmente i modelli con pale a soffitto fanno tanto e consumano ovviamente un decimo rispetto ad un condizionatore.
Almento una volta l’anno puliamo i filtri che ci fanno guadagnare qualcosina dal punto di vista del risparmio ma soprattutto migliorano la qualità dell’ aria introdotta in casa.
-Sarebbe superfluo dirlo ancora ma è bene sempre ricordarlo, scegliete condizionatori in classe A (consumo minore di 891 kWh) o AA (minore di 734 – 890 kWh).

Ricordate che con le nuove tariffe biorarie il costo di 1kw è cresciuto molto e a partire dal primo gennaio 2012 crescerà ancora di più nelle ore di punta dalle 8 alle 19 dei giorni feriali, quindi l’attenzione al consumo deve diventare un “must”.

(Visited 418 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.