Che cos’è e cosa indica l’EER nei condizionatori

L’EER, aggiornato in SEER, è l’acronimo inglese di Energy Efficiency Ratio (la “S” aggiunta sta per season perchè si fa la media stagionale), si tratta di un numero, di solito compreso tra 1 e 10, mediamente nei modelli economici (fissi a muro) si aggira sul 4-5 nei portatili è intorno a 2.5, che indica l’efficienza energetica di un condizionatore, sia portatile che fisso in raffreddamento. SCOP indica l’efficienza energetica in riscaldamento.

Si riferisce all’ efficienza energetica per la creazione di aria fredda, come detto Cop (divenuto SCOP) invece è la misurazione che ci serve quando prendiamo a riferimento il condizionatore come pompa di calore, ed in pratica indica quanti Kw di corrente elettrica necessita l’apparecchio per produrre tanti Kw equivalenti di freddo. Ovviamente più è alto e maggiore sarà la “potenza” refrigerante ma ciò comporta anche un consumo maggiore.

Come si calcola l’EER nei condizionatori?

Se un condizionatore è da 10000 btu e consuma 1200 watt , l’EER sarà di 8,3 (10000/1200). Quindi più è alto l’EER maggiore è l’efficienza del condizionatore (ovviamente a parità di BTU). Quindi diamo un’occhiata anche a questo numero al momento dell’ acquisto.

Ovviamente i modelli con alto EER costeranno di più, ma non fatevi scoraggiare. Calcolate che mediamente 1 kw di energia elettrica ci costa circa 20 centesimi di euro, significa che un condizionatore portatile che consuma 1000watt  (è un calcolo semplicistico, bisogna vedere a che temperatura lavora e se il modello è un on-off o inverter) per un’accensione di 10 ore comporta un esborso di circa 2 euro di energia elettrica. Ora mettetevi con carta a penna e calcolate quante ora verrà acceso il condizionatore portatile nella vostra casa, spendere di più per avere un alto rendimento energetico nel lungo tempo conviene.

Un modello portatile che ha SEER molto alto è il PINGUINO DE LONGHI con 3.0 oppure ancora meglio il Pinguino PAX EX100 SILENT, costano un po’ di piu’ ma sono molto efficienti.

De'Longhi Pinguino PAC EX100 Silent Condizionatore Portatile Monoblocco

Prezzo: 1.045,15 €

3 Nuovo e usato disponibile da 1.045,15 €

L’efficienza stagionale (seer) è un nuovo modo per misurare la vera efficienza energetica della tecnologia di riscaldamento e raffreddamento, per un intero anno. Questa nuova misura fornisce un’indicazione più realistica dell’efficienza energetica e dell’impatto ambientale di un sistema.

Il nuovo metodo di valutazione dell’efficienza energetica è guidato dalla Direttiva europea sui prodotti energetici (ErP) (la direttiva sulla progettazione ecocompatibile) che specifica i requisiti minimi di progettazione ecologica che i produttori devono integrare nei loro prodotti che consumano energia.

L’efficienza stagionale richiede un nuovo sistema di classificazione per i prodotti di riscaldamento e raffreddamento, che deve essere utilizzato da tutti i produttori. Questi sono:

  • Il valore del rapporto di efficienza energetica stagionale (SEER) nel raffreddamento
  • Il valore del coefficiente di prestazione stagionale (SCOP) nel riscaldamento

Quindi quando comprate un condizionatore dovete dare un’occhiata a questi indici, piú il numero è alto e piu’ sono efficienti…e piu’ ovviamente costano.

(Visited 12.661 times, 2 visits today)

One thought on “Che cos’è e cosa indica l’EER nei condizionatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.